Qbio (Quanto Basta Biologico)

Via della Repubblica 211/A, 25068 Sarezzo (BS)

Artigiani del gusto

Bbuono si è spostato a Sarezzo, in Val Trompia, un’altra valle Bresciana straripante di eccellenze gastronomiche e prodotti tipici. Siamo andati a conoscere la famiglia Zani, Claudio, la moglie Susanna e il figlio Andrea, proprietari di una pizzeria-panetteria artigianale nata nello scorso 2017, Qbio – gli Artigiani del Gusto. Un assaggio dei loro speciali Shortbread (di cui ne parliamo più avanti) e già hanno colpito la nostra curiosità. Vi raccontiamo la loro storia.

Entrata negozio Qbio, artigiani del gusto a Sarezzo, in Valle Trompia - Brescia

Incontriamo subito Andrea, fresco vincitore del concorso riservato ai pizzaioli nella convention organizzata dalla RZ Service (azienda di distribuzione specializzata nel mondo del food service) e gli porgiamo i complimenti per la sua vittoria (uno dei segreti della sua vincita è stato l’uso sapiente del lievito madre),conosciamo poi il padre Claudio e la madre Susanna.

La storia di Qbio inizia a Sarezzo nel 2017, (precedentemente conducevano il Ciar de Luna sempre a Sarezzo, locale citato in un libro che Slow Food Editore ha dedicato alla miglior pizza slow food di Brescia e provincia). La loro filosofia di base è l’utilizzo dei prodotti locali e la continua ricerca delle materie prime di qualità, i loro prodotti sono pizza in teglia alla romana, pane, pagnotte con lievito madre, brioches, fette biscottate, biscotti.

Chiediamo ad Andrea come gli è venuta l’idea di produrre gli Shortbread, biscotti originari della Scozia e mica tanto della Val Trompia. Ci racconta che durante una sua esperienza in Nuova Zelanda gli era capitato di fare questi biscotti, una volta tornato a Sarezzo ha rivisitato la ricetta e il risultato è stato eccellente, una linea di biscotti gustosissima. Indicati come i biscotti più buoni del mondo, friabili e spessi al punto giusto, perfetti per la colazione, la merenda, con il caffè oppure come un vero inglese con il tè, Andrea ci fa assaggiare questi biscotti in varie versioni, originale, allo zenzero, con gocce di cioccolato, con le nocciole e con la cannella, mettendoci in difficoltà sulla scelta della versione più buona.

La scelta di Qbio di utilizzare materie prime deriva dalla necessità di conoscere il produttore di tali materie per sapere come lavora e come produce, perché il loro utilizzo improprio è “come avere la Ferrari e utilizzarla come un’utilitaria” non sfrutterai mai al massimo la loro qualità. Questo comprende anche il loro profilo etico,  aiutare le aziende di questi prodotti a sopravvivere, i presidi Slow Food da salvaguardare, il tutto pensando al futuro, perlomeno ad iniziare.

Se non si inizia quantomeno a pensare in una certa maniera, a partire e lavorare in un certo modo, che futuro rimane? Biologico, naturale, km zero, tante sono le discussioni, l’inganno è dietro l’angolo, apparenti confezioni, etichette spesso fasulle o incomplete e scarsa informazione, che giunge a piccole dosi. Però bisogna iniziare e Qbio sceglie farine biologiche, prodotti locali e una continua ricerca che aiuta nello sviluppo del loro progetto, nuovi produttori che nascono sul mercato, chi è rimasto e cosa fa, un continuo contatto che rende i loro prodotti naturali e gustosi.

Da Qbio si può trovare anche un piatto fresco, sempre bio quando possibile, per una pausa pranzo, i grandi lievitati per le ricorrenze, una selezione di birre artigianale e vini rigorosamente italiani. La pizza in teglia è una squisitezza, merita l’assaggio…e l’asporto, un impasto con farine di ottima qualità e lievitato perfettamente, come recita una recensione che ha ricevuto “è come mangiare una nuvola di croccantezza ripiena di ingredienti genuini e di pregio”.

Per il futuro hanno vari progetti tra i quali, ci auguriamo, una possibile collaborazione per lo sviluppo di un nuovo e gustoso prodotto naturale con Bbuono. Ce ne andiamo da Qbio soddisfatti e con una buona scorta di Shortbread di varie versioni (solo per valutarne quale è il più gustoso secondo Bbuono, non perchè siamo golosi ????) e pizza in teglia alla romana.

A partire da sinistra, il fondatore di Qbio Andrea, in mezzo la mamma Zani, a destra il fondatore di Bbuono Mattia e a destra il padre di Andrea Claudio

Perché abbiamo scelto Qbio gli Artigiani del Gusto?

La loro voglia di guardare al futuro naturale, al prodotto locale e fare i loro prodotti “quanto basta biologico” è davvero contagioso. Staremmo per ore ad ascoltare Claudio e le sue storie sulle farine o sulla selezione che opera per le materie prime. Lo ringraziamo per aver deciso di collaborare con Bbuono e aver trasmesso queste sue qualità al figlio. Andrea, giovane e con idee innovative, rivisita ricette mantenendo la filosofia ereditata dal padre (suo mentore indiscusso), ovvero la salvaguardia della tradizione e dei prodotti tipici perseguendo la strada del buono e naturale.

Quali prodotti ti consigliamo di Qbio (Quanto Basta Biologico)?

Rispondi