Il lago d’Idro, una gemma di Smeraldo

Tutto nasce da un piacevole soggiorno sul lago d’Idro

Sul blog del settimanale Donna Moderna confidenze.com si parla del Lago d’idro e dei suoi prodotti.
Elena Bianco, giornalista che scrive per Donna Moderna, durante il soggiorno nel b&b La casa di Barbara situata sul Lago d’Idro, viene ispirata da questi luoghi incontaminati e scrive un articolo sul blog del settimanale confidenze.com intitolandolo “Lago d’Idro, una gemma di smeraldo”.
Esordisce così: “Mi è bastato un weekend per scoprire la bellezza di questo specchio verde nel bresciano, con i suoi borghi antichi, dove ho potuto anche assaggiare specialità artigianali di grande tradizione

Un paradiso naturale circondato non solo da prodotti tipici ma anche di percorsi ciclabili, trekking e ferrate sulle montagne circostanti

La rocca d'Anfo situata sul lago d'Idro
La Rocca d’Anfo

Il Lago d’Idro, tra le montagne della Val Sabbia, a una cinquantina di chilometri da Brescia è un luogo dove la natura è incontaminata, svassi e germani reali nei cieli, cervi e caprioli nei boschi, tinche, persici, trote, lucci e cavedani nelle acque, un paradiso naturale con percorsi ciclabili, trekking e le ferrate sulle montagne della Val Sabbia per fare una vacanza attiva senza annoiarsi. Si possono scoprire tesori artistici come la Rocca d’Anfo, una cittadella militare dal tempo dei Longobardi di cui era un presidio passando poi avamposto della Serenissima Repubblica di Venezia e strategicamente concepita poi da napoleone Bonaparte come strategicamente geniale nella lotta contro gli austriaci fino al più recente passato del Regno d’Italia e trasformato in caserma
militare.

A pochi chilometri dal lago possiamo trovare incantevoli borghi

Nelle vicinanze del Lago d’Idro c’è Bagolino e la giornalista scrive di questo bellissimo borgo di montagna descrivendolo come “L’esempio di città ideale” una storia unica che comincia al tempo di Augusto, che tracciò una strada fra i monti per evitare le paludi malsane di pianura… Elena Bianco, dando buoni consigli su dove mangiare e dormire cita anche i prodotti e produttori di bbuono:
Il famosissimo e ormai noto formaggio Bagoss “…un sapido formaggio che profuma di fieno e di fiori di montagna…” passando poi ai prodotti di Giovanni Nabacino dove viene citato “…Giovanni, 26 anni, che fin da bambino era affascinato dal miracolo del seme che genera una pianta. Per questo si è laureato in agraria e ora, nella sua azienda agricola Terre Solive coltiva frutti di bosco trasformandoli in marmellate e producendo una piccolissima quantità di conserve e erbe selvatiche quali radicchio dell’orso e asparagi sott’olio“.

Suggerendo una fermata al nuovo punto vendita dell’azienda Le Due Casine “…da Capovalle, paese a 1.000 metri a cavallo con i monti dell’Alto Garda…” dove ci si può fermare alla bottega contadina di Luisa e Davide, che hanno abbandonato la città per allevare capre, con cui fanno cremosi formaggi, e maiali con cui producono ottimi salumi di puro suino senza fonti di glutine

Noi di bbuono siamo veramente orgogliosi delle aziende a km0 e dei prodotti citati in un blog di una testata giornalistica nazionale dalla giornalista Elena Bianco (che ringraziamo).
Anche questo aiuta a premiare la nostra ricerca di prodotti genuini e di alta qualità fatti da piccoli produttori amanti della natura e rispettosi dell’ambiente e, come dice nel finale del suo bellissimo articolo “Sono souvenirs che non puoi perderti”.
Per leggere l’articolo completo della rivista confidenze.com in formato .pdf clicca qui

Rispondi