Il formaggio Nostrano Valtrompia DOP stagionato in miniera

“Cosa fa il team bbuono in una miniera?” Effettivamente è strano, ma, come leggerete, non così assurdo.

Quando si parla di valorizzazione del territorio e delle tradizioni locali bbuono è sempre presente.
Alcuni mesi fa chiacchierando con Chiara e il padre Silvio Zanini, i nostri stagionatori del Formaggio Nostrano Valtrompia DOP, ci accennava al fatto che, in collaborazione con le aziende agricole del consorzio DOP, stavano sperimentando la stagionatura in miniera. Ebbene, dopo diverse vicissitudini, ricerche e prove continue, sono riusciti in quella che noi definiamo “una grande impresa”: Il progetto sperimentale di stagionatura in galleria di miniera.

Mattia Apostoli, fondatore di bbuono in miniera con il formaggio nostrano valtrompia dop
Mattia Apostoli, fondatore di bbuono in miniera con il formaggio Nostrano Valtrompia DOP

bbuono ha ricevuto l’invito per la presentazione dell’evento “Progetto sperimentale di stagionatura in galleria di miniera” e il giorno 30 marzo eravamo al “Museo Il Forno di Tavernole” per apprendere le metodologie e il percorso effettuato per arrivare ad un così grande risultato e visitare (e naturalmente degustare) il formaggio Nostrano Valtrompia DOP stagionato in Miniera.

La presentazione del progetto sperimentale della stagionatura in miniera.

Dopo i doverosi saluti delle autorità, la moderatrice Nunzia Vallini, direttrice del Giornale di Brescia e Teletutto e profonda conoscitrice del territorio,  dà inizio alle danze presentando Luca Bettera e Germano Mucchetti dell’università di Parma.

Quest’ultimi hanno spiegato, con precise informazioni, i metodi e l’intero percorso effettuato, presentando i risultati del progetto e le ipotesi di sviluppo futuro che può avere questo prodotto.
Il convegno è proseguito con interessanti disquisizioni sui metodi di degustazione dei formaggi di nicchia del bresciano: il Bagòss, il Silter DOP e, naturalmente, il Nostrano Valtrompia DOP.

Varie tematiche discusse, dalla certificazione al commercio.

Il dibattito si svolgeva su varie tematiche quali: DOP e certificazioni di qualità, sviluppo di una filiera per una distribuzione organizzata, il commercio dei formaggi dei piccoli caseifici di montagna, le prospettive dell’agricoltura di montagna e le azioni a sostegno alla filiera produttiva del formaggio Nostrano Valtrompia DOP.
A sostegno di questi si sono succeduti al microfono: Ugo Bonazza (ONAF), Oliviero Sisti (Consorzio Silter), Claudia Salvadori (vice presidente Coop. Valle di Bagolino), Paolo Panteghini (Prodotto di Montagna), Marco Reggia (La Formaggeria Concesio), Mauro Belloli (Coldiretti), Paola Antonelli (Se.Va.T.).

Un gradevolissimo fuori programma con il cerimoniale di investitura di nuovi Maestri ONAF ha concluso la presentazione.

La degustazione al museo prima della partenza per la miniera.

Prima di partire per la visita nella Miniera di Graticelle è stato offerto un favoloso rinfresco con prodotti locali tipici del territorio. In tavola era presente anche il formaggio Nostrano Valtrompia DOP stagionato in miniera. Non ha deluso le aspettative, per noi questo formaggio è pronto per conquistare il mondo!

Un’accompagnatrice d’eccezione ci spiega il progetto.

entrata in miniera valtrompia per formaggio stagionato
Entrata in miniera Valtrompia accompagnati da Chiara Zanini

Sempre più incuriositi siamo partiti alla volta della miniera accompagnati da Chiara Zanini che, oltre ad essere una stagionatrice, una mamma, una moglie in questa occasione ci ha pure fatto da cicerone. Con dovizia di particolari Chiara ci spiega che questo progetto, è stato promosso dal Consorzio di Tutela del Nostrano di cui è capofila del partenariato, con l’Università di Parma e Regione Lombardia.
La scelta, dopo le dovute ricerche per trovare umidità, temperatura, giusta ventilazione e i parametri messi a progetto è ricaduta su una galleria lunga circa 180 mt.

 

La miniera di stoccaggio del Nostrano Valtrompia DOP a Graticelle.

Il sito di Graticelle garantisce temperatura costante e un’umidità ideale con costi energetici ridotti e la sua lunghezza consente lo stoccaggio progressivo fino a 3.000 forme.
Chiara ci spiega che ora il futuro è far sì che il Nostrano Valtrompia DOP possa diventare un prodotto disponibile in numeri significativi, il consorzio di tutela lavora in questa direzione.
Il Nostrano Valtrompia DOP è già un vanto per la valle, è un prodotto di eccellenza, trasuda tradizione e valorizza un magnifico territorio, la stagionatura in miniera aggiunge un “di più”, va oltre la sua già nota bontà.

bbuono selezionatore formaggio valtrompia dop in miniera per vendita online
bbuono selezionatore del formaggio Valtrompia DOP in miniera per la vendita online

Da oggi è possibile acquistare questo formaggio DOP stagionato in miniera direttamente online anche su bbuono.it!

Formaggio Nostrano Valtrompia DOP stagionato in miniera
Clicca qui per acquistare il formaggio Nostrano Valtrompia DOP stagionato in miniera

Non vediamo l’ora di portarlo direttamente dalla miniera alla vostra tavola.

Rispondi