Dove nascono i formaggi di capra: il segno delle montagne bresciane

I formaggi caprini delle valli bresciane, prodotti in alta quota a oltre 1000 metri

La montagna lascia un proprio segno sui formaggi di capra: aria fresca, acqua pura, sole, erba verde, vasti prati, pioggia e temperature asciutte. Questi sono solo alcuni degli elementi naturali che fanno la differenza per avere un buon latte e che le alte valli bresciane possiedono nel loro modo unico.
E poi ci sono loro, le capre: animali eccezionali, che amano aggirarsi libere per il pascolo e sono sempre esigenti nello scegliere che cosa mangiare.

Capre in alpeggio in alta montagna a Brescia insieme al fondatore di bbuono: Mattia Apostoli

Malga Pof, un mondo a sé di vita genuina e formaggi di capra

È da queste condizioni e dalla sapienza del casaro che si ottiene il risultato di un sano formaggio di capra di alta montagna, come quelli che da tempo abbiamo imparato a  conoscere su bbuono.it grazie a Malga Pof. Provenienti dal mondo della ristorazione, Carlo e Tiziana assieme al figlio Alessandro hanno scelto la montagna bresciana come nuova casa e di abbracciare un’esperienza unica: diventare caprai in malga. 

Mille metri di altezza, una cinquantina di capre che vivono nel modo più genuino e un latte crudo caprino che scaturisce da tutto ciò che di buono si trova nella conformazione alpina e nell’ambiente dell’alta Valle Sabbia, a una trentina di chilometri in linea d’aria da Brescia ma in tutt’altro mondo rispetto alla città. Si può esplorare, almeno un po’, anche dal profilo di Malga Pof.

Da sinistra: Mattia, Tiziana, Carlo e il figlio Alessandro
Adozione di una capretta al pascolo in montagna
Capre allo stato brado situate in Malga Pof a Brescia

Formaggi? Noi le chiamiamo specialità.

È l’allevamento naturale l’unico vero segreto che si può facilmente intuire nei formaggi di Malga Pof: freschi o stagionati, morbidi o più duri e cedevoli, nel loro aroma intenso e nel loro sapore delicato e acidulo custodiscono il segno della montagna.

Lo si ritrova in Capracanta, formaggio semistagionato che viene ottenuto dal latte di capra crudo intero. Questo formaggio viene affidato direttamente al consumatore finale nella scatola di legno di pioppo perché egli stesso ne completi la stagionatura secondo il proprio gusto, una vera esperienza!

A completare sempre la sua stagionatura minima è invece lo Stracapra: 12 mesi, trascorsi su assi di rovere poste in miniera, che gli trasmettono il suo sapore deciso.

Anche i formaggi erborinati, simili per tipologia al gorgonzola, vogliono dire la loro a Malga Pof: il formaggio erborinato blu di capra, il “Roquefort” delle valli bresciane, è un’altra specialità di prim’ordine.

A dare una personalità aromatica e dolce al Single Malt, assieme al latte, è invece la stagionatura, realizzata in casse di legno contenenti malto pregiato.

La mozzarella di capra: produzione rara, nel solco della tradizione

Oltre alle forme più tradizionali dei formaggi caprini di alta montagna, una proposta peculiare è quella della Mozzarella di capra.

Ad oggi, sono davvero pochi gli allevatori in tutta Italia a produrla, nonostante sia molto richiesta e per tutti gli allergici o intolleranti alla proteina del latte vaccino possa diventare un ottimo sostituito della mozzarella classica prodotta con latte di vacca.

Tuttavia la mozzarella di capra è un formaggio che non si può non provare e apprezzare nella sua pasta dalla tradizionale consistenza filata e dal gusto delicato, nel quale è infuso tutto il patrimonio della malga.

La mozzarella di capra è una ricetta di latte e ambiente naturale tutta da scoprire, assieme a quelle degli altri diversi formaggi di capra della montagna bresciana di Malga Pof.

I benefici del buon formaggio di capra

Fresco o più stagionato, il formaggio di capra ha riconosciuti benefici sull'organismo umano.

Risulta più magro e digeribile di quello prodotto con altri tipi di latte, perché contiene acidi grassi a catena corta che di fatto lo rendono un formaggio senza colesterolo. È inoltre tollerato da chi è allergico alle proteine del latte vaccino, anche se contenendo lattosio deve essere escluso da chi è allergico.

E a contribuire in modo decisivo sulla bontà del formaggio di Malga Pof sono le capre stesse che, lungi da ogni tipo di costrizione, vivono in modo naturale il pascolo e ciò che offrono le malghe.

Caprette all'aria aperta in alta montagna nelle valli di Brescia

Le caprette e i formaggi di alta montagna delle valli di Brescia sono pronti per conoscerti 😋

Visita in malga da azienda agricola con capre
Capra in alta montagna per la produzione di formaggi caprini
Primo piano della capra per la produzione del formaggio di malga caprino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *