COVID-19: bbuono si ferma!

bbuono non è un luogo di aggregazione, un bar o un ristorante, ma abbiamo contatti continui con le aziende agricole locali e i loro fantastici dipendenti, persone con cui nel tempo il rapporto è diventato di amicizia oltre che di lavoro.

Per bbuono i rapporti quotidiani con le piccole realtà locali sono importanti, ma più importante per il bene di noi tutti in questo momento è seguire le regole.
Quindi da ieri lunedì 9 marzo, dopo aver spedito le eccellenze bresciane a Parigi, Roma, Milano e Pisa abbiamo deciso che anche #noicifermiamo.

Mucca con fondatore di bbuono Apostoli Mattia
Coronavirus: bbuono si ferma.

In questo periodo delicato le normative drastiche per isolare e contenere il contagio riguardano tutti. Vi invitiamo pertanto a seguire anche voi il nostro esempio e fare dei piccoli sacrifici per il bene di tutti e per sostenere gli operatori sanitari che lavorano giorno e notte per noi.

Nonostante tutto, noi continueremo lo stesso a fare la nostra parte per sostenere le piccole aziende agricole del territorio bresciano. Il nostro blog è nato un pò per questo, per portare nelle vostre case le storie di persone, aziende, prodotti e tradizioni che sono belle da raccontare, da tramandare e da diffondere.
Allora faremo proprio questo visto che nell'ultimo periodo lo abbiamo fatto poco. Racconteremo le storie del nostro popolo, delle nostre aziende, dei nostri produttori, della nostra terra. Quindi #StayTuned... (assicurati di seguirci su Facebook e Instagram).

E quando tutto sarà finito e torneremo operativi, avremo bisogno di voi! Per sostenere ancora di più le piccole realtà locali del Lago di Garda, della Valle Sabbia, della Valle Trompia e Val Camonica. Quando tutto tornerà normale, insieme ripartiremo!

Uniti ce la faremo! #TuttoAndràBene

Vogliamo ringraziare tutte quelle persone e aziende che collaborano con noi e che stanno lavorando per la loro sicurezza sanitaria e per quella dei loro animali.

Rispondi