Champagne Cocktail con il Socher Amar di Bagolino

Lo Champagne Cocktail: uno dei drink più celebri ed eleganti della storia reinterpretato con la zolletta di Zucchero Amaro alle erbe spontanee di montagna di Bagolino.

“Benvenuti al Nord” , la ricetta Champagne Cocktail secondo la distilleria Roner, un’interpretazione originale del grande classico.

Cocktail “Benvenuti al nord” di Elis Carriero – Credit: Roner

Il Cocktail Champagne “Benvenuti al Nord” è realizzato con Gin Z44, Privat Caldiff, spumante, sciroppo miele di castagno, spremuta di limone, Socher Amar (zucchero amaro) caramellato e aromatizzato con Amaro Alpler spray e chiuso con un top di velluto di liquore al cirmolo.

L’idea arrivò nel 2016, durante l’ultima tappa di Baritalia Lab (un evento di formazione itinerante dedicato ai bartender italiani sul tema della miscelazione) al Palazzo del Ghiaccio di Milano, dove la squadra della distilleria Roner decide di focalizzarsi su alcuni aspetti emergenti della mixology contemporanea sperimentando nuovi e arditi accoppiamenti all’insegna della territorialità dei prodotti, campo nel quale l’Italia può vantare innumerevoli eccellenze, come appunto la zolletta alle erbe spontanee di Bagolino.

Lo Champagne Cocktail: un drink con alle spalle oltre 150 anni di storia

Fu nel 1862 che Jerry Thomas pubblicò il primo ricettario sui cocktail, How to mix drink, dove vengono raccolte 200 ricette della tradizione, tra cui solo 10 catalogate come cocktail, un termine con il quale, a quei tempi, si intendeva una bevanda a base di distillato, zucchero, acqua e bitter.
Tra queste c’è il famoso Champagne cocktail che divenuta subito molto popolare prestandosi molto bene come aperitivo e all’abbinamento con il cibo (tra tutti, pesci e crostacei, caviale, formaggi, gruviera, tartufo nero e salmone, ma anche frutta, come mela o banana), diventando così il cocktail più elegante e raffinato, che ancora oggi conserva.

Eleganza e raffinatezza con un tocco di tradizione bresciana!

“Personalmente lo definirei un “all day cocktail”: si può bere in qualsiasi momento della giornata, dall’aperitivo a un’occasione speciale in cui c’è da brindare. In ogni caso non va accompagnato a piatti troppo speziati o particolarmente grassi, ma a cibi più delicati” (Debora Tarozzo)

Una scoperta davvero interessante, che noi di bbuono abbiamo sperimentato subito e vi invitiamo a farlo anche voi.
Non è solo uno il cocktail nato dalla stessa idea, ma sono ben due le interpretazioni che vedono un leggero twist da parte dei due creativi bartender:

Bottiglia di champagne con zolletta di zucchero amaro. Credit: cavit.it

Ingredienti per il cocktail “Benvenuti al Nord” con lo zucchero amaro di Bagolino by Elis Carriero:

  • 1 cristallo di “Socher Amar” caramellato e aromatizzato con Amaro Alpler spray 20 ml Gin Z44
  • 15 ml Privat Caldiff
  • 1 cucchiaio sciroppo miele di castagno
  • 1 cucchiaio spremuta di limone
  • Spumante
    TOP velluto di Zirbel Liquore al Cirmolo Twist on Cocktail Champagne

Una seconda versione che vi proponiamo è quella di Debora Tarozzo intitolata “Madre Natura”

Cocktail “Madre Natura” di Debora Tarozzo. Credit: Cavit.it

Ingredienti cocktail “Madre Natura” di Debora Tarozzo:

  • 9 cl di Cavit Müller Thurgau Cuvée Speciale Millesimato 2015 (vino elegante, morbido e di carattere)
  • 1 cl di grappa Roner Vintage Editio
  • 1 zolletta di Söcher Amar di Bagolino (costituito da erbe spontanee di montagna raccolte a mano)
  • 1 goccia di Roner Amaro Alpler (amaro ricreato su un’antica ricetta contadina del 1800)
  • 1 goccia di Roner Zirbel (liquore di Cirmolo ottenuto dalle pigne raccolte a mano a 1500 mt di altezza)

Preparazione:

Imbevere la zolletta di zucchero amaro con il liquore Zirbel e l’amaro Alpler e posizionarla sul fondo della flûte precedentemente raffreddata. Versare la grappa riserva e colmare con il Müller Thurgau Cuvée Speciale Millesimato 2015 di Cavit.
Decorare con fiori spontanei e pigna spruzzata con acqua aromatica al pino mugo.
Servire.

Cosa è il “socher amar” o “zolletta alle erbe spontanee” di Bagolino?

È una caramella artigianale alle erbe, tratta da una ricetta antica, quando le donne di un tempo passato raccoglievano sui monti circostanti Bagolino (BS) radici, erbe e bacche fresche che servivano per produrre in casa questa zolletta dalle innumerevoli proprietà.

Zucchero amaro caramelle alle erbe biologica
Confezione di “Socher Amar” con zucchero di canna biologico

Da molto tempo, più di un secolo, il socher amar soddisfa chi ama le cose naturali. bbuono ha conosciuto chi ne tramanda la tradizionale ricetta e lavora seguendo metodi tradizionali, è la terra che nutre e la natura che cura.

Queste zollette si possono utilizzare anche in altri svariati modi, eccone alcuni:
Grappa alle erbe: in una bottiglia da 70 cl di grappa bianca aggiungere 300 gr di söcher amar, mescolare di tanto in tanto fino allo scioglimento delle zollette.
– Tisana alle erbe: in una tazza di acqua calda sciogliere 3-4 zollette di söcher amar, chi lo desidera può aggiungere un cucchiaio di miele.
– Bevanda estiva: in un litro di acqua tiepida sciogliere 200 gr di söcher amar, si conserva in frigo per tre giorni.
– Granita alle erbe: in un litro di acqua tiepida sciogliere 200 gr di söcher amar, creare cubetti di ghiaccio e successivamente tritarli per la granita.

Ci volete provare anche voi? Utilizzate il socher amar per creare il vostro cocktail e postate la foto sulla nostra pagina Facebook.
Siate creativi, siate folli, riceverete un premio da bbuono per chi raccoglie più mi piace!

Rispondi